Si può tornare a Dubai

Siamo lieti di informarvi che gli aeroporti di Dubai accoglieranno i turisti da martedì 7 luglio 2020. I turisti dovranno presentare un recente certificato negativo Covid-19

Linee guida per i turisti che viaggiano a Dubai dal 7 luglio 2020:
• Eseguire un test PCR con una validità massima di quattro giorni (96 ore) prima della data di
  partenza. I viaggiatori dovranno dimostrare di non essere infettati dal virus
  all'arrivo negli aeroporti di Dubai. 
• Il viaggiatore deve avere un'assicurazione sanitaria valida per entrare nel paese.
• È necessario compilare un "Modulo di dichiarazione sanitaria" prima di imbarcarsi sul volo.
• Tutti gli arrivi devono scaricare l'app DXB Covid-19 (Al Hosn) e registrarne i dettagli.
  Ciò è di fondamentale importanza per facilitare un facile coordinamento e comunicazione con il locale
  autorità sanitarie se i turisti avvertono sintomi di Covid-19.
• Si prega di sapere che le compagnie aeree hanno il diritto di rifiutare l'imbarco al punto di partenza se
  un viaggiatore mostra tutti i sintomi di Covid-19.
• Un test PCR può essere ripetuto per i viaggiatori che sono risultati negativi prima di partire
  ma mostra i sintomi di Covid-19.
• Tutti i viaggiatori devono sottoporsi a screening termico all'arrivo negli aeroporti di Dubai.

Dopo l'arrivo:
• Se si sospetta che un viaggiatore abbia sintomi di Covid-19, gli aeroporti di Dubai hanno il diritto di farlo
  ripetere il test per assicurarsi che il turista sia libero dal virus.
• È obbligatorio per i turisti positivi per Covid isolarsi in un istituto
  struttura fornita dal governo per 14 giorni, a proprie spese.

Aggiornamento dal 01/08/2020

A partire dal 1 agosto 2020, per gli spostamenti da e verso i Paesi UE + Regno Unito, le Autorità degli EAU hanno introdotto l’obbligo di esibire un certificato di negatività al test del tampone naso-faringeo (test PCR) per tutti i passeggeri in partenza, inclusi quelli in transito dagli EAU e diretti verso l’Europa. Ai fini dell'imbarco dagli EAU verso le destinazioni europee è pertanto richiesto un test PCR negativo effettuato entro 96 ore prima della partenza (sono esentati dal test i minori di 12 anni e le persone con disabilità). Analogamente, il test PCR negativo è obbligatorio per potersi imbarcare su un volo dai Paesi UE + Regno Unito  diretto verso gli EAU. In questo caso, occorre che il passeggero effettui il test PCR in uno dei laboratori accreditati dalle locali Autorità sul territorio europeo la cui lista è consultabile qui. 
Ai fini del reingresso, si rammenta inoltre ai connazionali che gli stessi dovranno contattare le Ambasciate degli EAU nei Paesi nei quali si trovano per richieste di eventuale assistenza.
Anche alla luce di possibili repentini aggiornamenti delle disposizioni in vigore oltre che dei collegamenti aerei tra l’Italia e gli EAU, si raccomanda di consultare previamente la compagnia aerea e, nel caso di voli con scalo, di verificare anche le disposizioni in vigore nei Paesi di transito.

- EMIRATO DI DUBAI: Per il solo Emirato di Dubai, dal 7 luglio 2020 è consentito anche l’ingresso per turismo. I turisti provenienti dai Paesi UE  + Regno Unito devono essere in possesso di un’assicurazione sanitaria internazionale valida negli EAU che copra eventuali spese relative a test, quarantena e/o trattamenti (incluso il ricovero ospedaliero) legati anche al Covid-19; all’imbarco all’aeroporto di partenza occorrerà presentare al check-in una dichiarazione sul proprio stato di salute e un certificato di negatività al test PCR effettuato entro le 96 ore precedenti al viaggio. I turisti che mostrino sintomi del virus potranno comunque essere sottoposti ad un altro tampone all'arrivo e saranno tenuti ad auto-isolarsi fino al risultato. Nel caso in cui il tampone dovesse restituire esito positivo, essi saranno tenuti ad osservare una quarantena di 14 gg secondo le indicazioni che verranno fornite sul posto dalle Autorità locali. La quarantena potrà essere disposta sia al domicilio, che in apposita struttura dedicata o in ospedale. Prima di lasciare l’aeroporto tutti i turisti dovranno scaricare e registrare i propri dettagli sull’app “COVID-19 DXB” e durante il soggiorno dovranno attenersi alle misure previste per ridurre il contagio da Covid-19 (mascherine, distanziamento fisico di 2 metri, lavaggio frequente delle mani).

 

Torna indietro