Tutto l'incanto dell'Iran

Affascinante tour effettuato con guida parlante italiano. Un incantevole itinerario per scoprire la cultura, l'arte e la tradizione dell'Iran. 

1°giorno: Tehran - Arrivo a Tehran.  Dopo sbrigato le formalità doganali e ritirato i bagagli Incontro con il nostro assistente. Trasferimento in Hotel e pernottamento.
 
2°giorno: Tehran / Shiraz - Prima colazione. Giornata dedicata alla visita di Tehran, popolosa capitale (12 milioni di abitanti) dell’Iran moderno. Situata a 1100 metri di altitudine, alle pendici dei monti Alborz , è  la  sede del governo nonché il centro delle attività commerciali e imprenditoriali del paese. Dopo il giro della città visiteremo: Museo Nazionale dell’Iran, che ripercorre la storia dell’arte e della cultura iranica, attraverso reperti archeologici che vanno dal 6mila a.C. fino al periodo islamico. Palazo del Golestan. Museo dei tesori della Persia, prestigioso per i gioielli unici al mondo conservati in una grande cassaforte nei sotterranei della Banca Centrale. (aperto da Sabato a martedi` compreso). Trasferimento in aeroporto Mehrabad e volo per Shiraz, arrivo e trasferimento in hotel, pernottamento. 
 
3°giorno: Shiraz / Persepolis - Prima colazione. Giornata dedicata alla visita capitale del Fars, città molto antica, che conobbe  momenti di prosperità e di decadenza. Nel 1760, Karim Khan Zand, la elesse capitale del suo breve regno, vi costruì la Cittadella, (Arg e Karim Khan), sua residenza privata, e il delizioso padiglione ottagonale.
Passeggiata nel bel Bazar, unico in Iran per l’architettura in mattoni dipinti, cui un secolo dopo fu aggiunto il caravanserraglio Saray-e-Moshir. Moschea Vakil, con l’incantevole decorazione naturalistica di alberi ieratici e ghirlande di fiori, e la cui sala di preghiera invernale è sostenuta da 48 colonne monolitiche. Shiraz è anche la città dei grandi poeti, Sa’adi (1209-92) e Hafez (1310-90) che qui sono sepolti e onorati, visiteremo il mausoleo di Hafez che dei cui versi sono tuttora permeate la lingua e la cultura persiana.  Visita di Mausoleo di Shah-e Cherag uno dei più venerati santuari sciiti , dove un tripudio di luci e di specchi, ci riempirà di meraviglia e rispetto.  Partenza per Persepolis. Arrivo e pernottamento in Hotel.
 
4°giorno: Persepolis / Naghshe Rostam / Pasargad / Yazd - Prima colazione. Partenza per Yazd. Giornata dedicata ai grandi siti archeologici degli Achemenidi e dei Sasanidi: Persepolis, la città sacra fondata da Dario nel 524 a.C. per celebrare  il 21 marzo la festa del Nouruz. Lì il Grande Re riceveva le delegazioni dei popoli sottomessi che in lunghe processioni, venivano ad offrire doni e tributi. La grande Apadana, la porta di Serse, la sala delle 100 colonne, i delicati bassorilievi, tutto testimonia della grandiosità e splendore di questo sito. Fu data alle fiamme dai soldati di Alessandro nel 330 a.C., Veniva così colpito il cuore pulsante di quella grande civiltà. Si prosegue con la visita al  sito Naghsh-e- Rostam, necropoli, luogo di grande suggestione, che conserva le tombe rupestri dei grandi re Achemenidi, e i bassorrievi-manifesto dei re Sasanidi. Nel viaggio visita al sito archeologico di Passargade, dove Ciro il Grande valle la sua capitale. Pochi i monumenti rimasti, ancor meno le abitazioni, che dovevano esserci grandi palazzi come quello delle Udienze, dei Militari, quello personale del Re dei Re. Rimane l’austera Tomba di Ciro, un tempo circondata da foreste, e che oggi si erge solitaria ma non meno impressionante per il simbolo che rappresenta. Capitale e dimora di Ciro il Grande (padre della storia antica).  Pernottamento a Yazd.
 
5°giorno: Yazd / Isfahan - Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della citta’, una delle più interessanti dell’Iran e antico centro Zoroastriano. Vedremo le Torri del Silenzio, dove venivano adagiati i corpi dei defunti, offerti come cibo agli uccelli, e Atash-Kadeh, in cui si conserva il fuoco sacro. Moschea del Venerdi’, dal cui portale, pistach, si slanciano i due minareti più alti dell’Iran. Passeggeremo nella città vecchia, circondata da mura, fra raffinati esempi di case tradizionali. Partenza per Isfahan. Arrivo e giro serale: due ponti sul fiume Zayandeh-Rud, Ponte Sio Se Pol (o dell 33 arcate) e Ponte Khaju (Pol-e-Kaju). L’importanza dei ponti di Isfahan non risiede solo nella loro splendida architettura, ma anche nella loro funzione pratica, sociale e di elevazione spirituale. A questo mirava il Principe, nell’interesse dei suoi sudditi e della sua propria salvezza. Funzionavano come dighe, mercati di frutta e ortaggi di primo mattino o luoghi di aggregazione dove, all’ombra di padiglioni dipinti, si sorseggiava il te` o si fumava il narghilè. Meta di passeggiate la sera, quando l’aria impregnata di freschi vapori anticipava i piaceri del paradiso islamico. 
 
6°giorno: Isfahan - Prima colazione. Intera giornata dedicate alla visita della città che ospita centinaia di moschee, mausolei, bagni pubblici e caravanserragli, a testimonianza del suo passato grandioso.  La stupenda piazza Reale, oggi piazza dell’Imam dove si affacciano, le moschee Masjed-e Emam e Masjed-e Sheikh Lotfollah, capolavori dell'architettura e dell'arte persiana islamica, e il palazzo Ali Qapu.  Vecchio bazar Gheisarieh o Bazar Imperiale che raggiunge la piazza. Vedremo anche il quartiere armeno con le sue chiese e cattedrali. La Chiesa apostolica armena, è la chiesa nazionale più antica della cristianità e una delle prime comunità cristiane. Pernottamento in Hotel.
 
7°giorno: Isfahan / Kashan / Tehran - Prima colazione. Partenza per Teheran. Sul tragitto una sosta a Kashan:, città carovaniera ai margini del deserto del Dasht–e-Kavir. La città vecchia presenta ancora tutte le caratteristiche delle architetture del deserto, qui con una connotazione di grande splendore. A Kashan infatti sono state restaurate le più belle e sontuose residenze private. Lo stile è prevalentemente Quajar, con specchi e vetri colorati, stucchi straordinari, cortili interni, cupole impreziosite da pitture e impeccabili geometrie. Il tutto costruito con quell’ ancestrale sapienza architettonica che, nel rispetto dell’ambiente, e con l’uso di materiali coevi, consente di vivere in dimore fresche e ventilate anche nel torrido clima estivo del deserto. Visiteremo la plendida casa di Borujedi. Bagh-e-Fin,o giardino di Fin, disegnato per lo Shah Abbas I, a immagine del paradiso, dove l’acqua scorre limpida e i fusti di alberi sempreverdi si piegano dolcemente al più lieve alito di vento. Arrivo in serata a Tehran.
Pernottamento in Hotel all'aeroporto internazionale.
 
8°giorno: Tehran - Prima colazione e partenza per Italia. Fine dei nostri servizi. 
 
PVT/ITA/IST


Tour effettuato su base privata con autista e guida parlante italiano 

Quote valide dal 10/04/2018 al 31/12/2018
- Base 2 partecipanti Euro 1.930,00
​- 
Base 4 partecipanti Euro 1.750,00

Supplemento mezza pensione     Euro 150,00
Supplemento pensione completa Euro 290,00

Quota iscrizione e spese gestione pratica Euro 70,00
Costo dell'autorizzazione del visto Euro 75,00

La quota comprende: trasferimento aeroporto/hotel/aeroporto - sistemazione in camera doppia hotel 04* - trattamento di pernottamento e colazione in hotel -  acqua e soft drink a bordo durante il tour - tour su base privata con autista e guida parlante italiano - ingressi ove previsti - tasse e percentuali di servizio - volo interno Teheran / Shiraz - assicurazione sanitaria e bagaglio. 

La quota non comprende: voli intercontinentali - assicurazione annullamentomance - bevande - extra di natura personale e quanto non indicato nella voce" la quota comprende"

Torna indietro