Le Maldive: compongono l'arcipelago 1.190 isole coralline poggiate su un basamento di roccia formatosi circa 60 milioni di anni fa nel corso dell'emersione d'imponenti montagne dal fondo dell'Oceano Indiano.
L'isola più grande è Fua Mulaku, situata nell'atollo di Gnaviyani, nel sud dell'arcipelago.

Le isole Maldive sono situate sia all'interno degli atolli sia lungo la barriera oceanica che delimita l'atollo separandolo dalle profonde acque oceaniche e proteggendo le acque interne dalle mareggiate. Le barriere oceaniche sono interrotte da canali detti pass (kandu in dhivehi) che permettono il ricambio delle acque interne dell'atollo, determinando però forti correnti in entrata e in uscita, specialmente durante le maree. In aggiunta a ciò, quasi tutte le isole sono circondate da una propria barriera corallina che racchiude una laguna.

Gli atolli delle Maldive sono formati da strutture coralline separate da lagune. Essi fanno parte, infatti, di una struttura più grande chiamata dorsale Laccadive-Chagos che si estende per oltre 2000 km. Le isole sono basse, con il punto più alto a circa 2,50 m. (8 piedi) sul livello del mare. La struttura a forma di anello o "Faru" delle barriere coralline forma gli atolli e fornisce una difesa naturale contro l’azione del vento e delle onde su queste delicate isole.

Scopri le nostre proposte per le tue vacanze alle Maldive

Torna indietro