Brevi cenni storici del paese

RIcco di storia e di cultura ecco alcuni brevi cenni dell'evoluzione di questo straordinario e affascinante paese.

L'attuale Uzbekistan corrisponde in buona misura all'antica provincia persiana di Sogdiana, già importante in epoca achemenide. Conquistata da Alessandro Magno nel IV secolo a.C., passò poi sotto il dominio dei turchi. Tra il VII e l'VIII secolo la regione conobbe il dominio degli arabi, per passare  nuovamente sotto il controllo dei turchi nel X secolo. Nel XIII secolo entrò a far parte dell'impero mongolo, prima sotto Genghis Khan e poi sotto Tamerlano che Samarcanda diverrà uno dei grandi centri della civiltà timuride e dell'Asia Centrale musulmana. Dal XVI secolo, con la dinastia di origine mongola degli Shaybanidi il paese comincia a chiamarsi Uzbekistan e nella seconda metà del secolo la capitale viene spostata a Bukhara. Emergono successivamente due formazioni destinate a durare tra alterne vicende fino alla metà del XIX secolo: il Khanato di Khiva e il Khanato di Bukhara, spesso in conflitto tra loro, e dal Settecento si formerà, più a est, il Khanato di Kokand. La regione fu per tutta l'epoca dell'Impero Safavide (XVI secolo - metà del XVIII secolo) al centro di conflitti sia con i sovrani persiani che, più tardi, con la nascente potenza russa. Nel XIX secolo, l'impero russo cominciò la sua espansione nell'Asia centrale; ma a differenza di altri territori turchi centroasiatici (Kazakistan, Kirghizistan), Khiva e Bukhara non vennero subito annesse, bensì divennero emirati vassalli della Corona Zarista. I canati uzbeki di Bukhara e di Khiva furono fondati nel XVI secolo, seguiti nel XVIII secolo dal canato di Kokand. Dopo la rivoluzione bolscevica del 1917 seguì una seconda fase dei rapporti con la Russia, con la creazione, dopo varie complesse vicende, l'Uzbekistan entrò a far parte dell'Unione Sovietica.Il 1º settembre 1991 l'Uzbekistan, dichiarò l'indipendenza. Mentre gli stati baltici guidarono la battaglia per l'indipendenza, quelli dell'Asia centrale ne ebbero timore. 

5° secolo AC:  Le regioni Battriana e Sogdiana dominano l’area dell’attuale Uzbekistan, grazie ai commerci che si svolgono lungo la Via della Seta. La provincia di Movaraunnahr entra nel lungo periodo di prosperità del territorio orientale
1° secolo AC: Le regioni Battriana, Khorezm e Sogdiana vengono conquistate e divengono parte dell’impero persiano achemenide.

329 AC: Alessandro Magno prende possesso di Maracanda (Samarcanda), togliendola all’impero persiano achemenide durante la sua incursione nel sud dell’Asia centrale.

dalla fine del 1° all’inizio del 2° secolo:  Il Sud dell’attuale Uzbekistan diviene parte dell’Impero Kushan.

6° secolo: Le tribù turche estendono il loro dominio sul territorio dell’Asia centrale; viene formato il Kaganate turco.

750: Gli arabi completano la conquista dell’Asia centrale. L’Islam diventa la religione dominante.

VII e IX secoli: Sotto il califfato arabo abbaside, è definita l’età d’oro dell’Asia centrale; Bukhara viene elevata a centro culturale del mondo musulmano.

874:Conquista della dinastia Samanide da Balkh.

9° secolo: l’Islam divenne la religione dominante di tutta l’Asia centrale.

fine 10° secolo: Inizia l’era dell’impero Selgiuchide, provenienti dalle tribù Oghuz, tra cui turkmeno.

999: La dinastia Karakhanide rovescia i Samanidi, cancellando l’ultimo grande stato persiano in Asia centrale.

11° secolo: Selgiuchidi e Karakhanidi sconvolgono il regno dell’Impero Ghaznavide nel sud dell’Asia Centrale, insediandosi a ovest e i secondi a est.

1100: I Persiani introducono l’arabo come lingua ufficiale scritta, che rimarrà in uso fino al 15 ° secolo.

1130: I Karakitai spodestano i Karakhanidi e dominano la regione per 100 anni.

1200:Khorezm viene diviso dall’Impero selgiuchide; l’impero si consolida includendo Movaraunnahr e la maggior parte dell’Asia centrale.

1219-25: I mongoli conquistano l’Asia centrale.

14° – 15° secolo: Nascita dello Stato di Tamerlano.

Fine del 15° secolo: Invasione di Shaybani Khan (dinastia shaybanide).

16° secolo: L’impero uzbeko viene frammentato nelle lotte tra i khanati; comincia il declino della Via della Seta.

1501-10    Tribù nomadi uzbeke conquistano l’Asia centrale e stabiliscono il Canato di Bukhara.

secoli 17°-18°: Kazaki nomadi e mongoli penetrano nei territori e indeboliscono i khanati uzbeki; conflitto con l’Iran.

1700: Il Canato di Bukhara perde la regione di Ferghana; viene fondato il Kanato di Kukand, localizzato nella Ferghana Valley.

Metà del 18° secolo: Le tribù turkmene Yomud invadono Khorezm.

dal 18° al 19°secolo: Primi tre khanati uzbeki sono fatti rivivere da dinastie forti, Stati centralizzati (Bukhara Emirate, Khiva e Kokand khanati); inglesi e russi rivaleggiano per l’Asia centrale.

1865-68: I russi conquistano Tashkent, Bukhara, Samarcanda; il Canato di Bukhara divenne protettorato russo.

1867: Viene istituito il Governatorato Generale del Turkestan con amministrazione centrale russa, che nel 1899 include gli odierni  Kirgyzstan, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan e Kazakistan sud-orientale; il resto del Kazakistan diviene Distretto delle Steppe.

1873: I russi prendono Khiva.

1876: Costituzione del Canato Kokand; tutto l’Uzbekistan e il nord del Kirgyzstan si uniscono all’impero russo.

1890: Gli uzbeki si ribellano contro il dominio russo, ma vengono sconfitti. 

Maggio 1917:  Il Governo russo abolisce Guberniya del Turkestan; il potere viene diviso tra i vari gruppi.

1918: I bolscevichi dichiarano il Turkestan Repubblica socialista sovietica autonoma, la maggior parte della odierna Asia centrale in Russia; i bolscevichi schiacciano il governo autonomo in Kokand; viene proclamata la Repubblica del Turkestan.

1924:  Fondazione della Repubblica Socialista Sovietica dell’Uzbekistan.

1930:  Tashkent diventa capitale della Repubblica. 

1941: Dopo l’invasione della Germania nazista, molti sovietici europei sono trasferiti in Asia centrale per evitare la perdita, grazie all’intervento dell’esercito.

1959-82: Sharaf Rashidov è leader del Partito Comunista.

1989: Islam Karimov viene promosso Primo Segretario del Partito Comunista dell’Uzbekistan

Agosto 1991: l’Uzbekistan dichiara la sua indipendenza dall’Unione Sovietica

Dicembre 1991: l’Uzbekistan elegge un nuovo parlamento, Islam Karimov è il suo primo presidente

Marzo 1992: Nella sessione dell’Assemblea Generale, l’Uzbekistan diventa membro delle Nazioni Unite

Dicembre 1992: l’Uzbekistan adotta una nuova costituzione

Torna indietro