Quanti giorni occorrono per un tour delle città e dei siti naturali nipponici? Scopritelo in questo approfondimento!

Quanti giorni servono per visitare il Giappone? Nella foto: trucco e abbigliamento tradizionale delle geishe

In questo approfondimento sul Giappone trovate:

Almeno 5-6 giorni: è questa la durata minima di un viaggio alla scoperta del magico Paese del Sol Levante.

Per esplorare le location imperdibili di Tokyo e di Kyoto, immergersi nel fascino della cultura nipponica e apprezzarne bellezze naturalistiche e culturali possono essere sufficienti pochi giorni, è vero, ma per scoprire davvero quanto il Giappone abbia da offrire al visitatore, vale sicuramente la pena preventivare un soggiorno dai 9-10 giorni in su: con un po' di organizzazione, avrete la certezza di visitare tutti i luoghi simbolo del paese, concedendovi il giusto tempo per assaporare le atmosfere pacate e serene che pervadono parchi, giardini e siti di culto.

Pronto per vivere tutta la magia del Giappone
e scoprire lo spettacolo di un terriorio e di una cultura unici al mondo?

Richiede il tuo preventivo a Originaltour

Soggiorni lampo in Giappone: i punti di forza del turismo nipponico

Il territorio giapponese presenta un'estensione leggermente superiore rispetto a quello italiano, oltre ad essere di fatto rappresentato da un grande arcipelago, con quattro diverse isole maggiori.

Nonostante ciò, esplorare il Giappone in una settimana o poco più è tutt'altro che un'impresa impossibile: la straordinaria efficienza dei mezzi di trasporto pubblici cittadini ed extraurbani, le ottime condizioni delle vie di trasporto e la perfetta organizzazione di hotel, attività di ristorazione, musei e siti turistici rendono davvero minimo il rischio di imbattersi in ritardi e contrattempi.

In particolare, la "Shinkansen", ovvero la rete ferroviaria giapponese di treni ad alta velocità, rappresenta una garanzia per i viaggiatori che desiderano visitare le principali località del Giappone in pochi giorni: con ritardi medi inferiori alla decina di secondi e velocità di percorrenza che si aggirano attorno ai 320 km/h, è ad esempio possibile coprire la notevole distanza tra la capitale Tokyo e la città di Kyoto in meno di tre ore.

Visitare il Giappone in 5-6 giorni

Pianificare le tappe del viaggio nei minimi dettagli, rivolgersi a strutture turistiche di qualità e prenotare gli spostamenti sulle lunghe tratte: sono questi i segreti per sfruttare al massimo il tempo di cui si dispone durante un breve soggiorno in Giappone.

La soluzione più vantaggiosa consiste nello scegliere voli in città diverse per il viaggio di arrivo e quello di ritorno.

L'itinerario più classico è quello da Tokyo a Kyoto: in soli 5 giorni, si può vivere l'emozione di una visita guidata attraverso i quartieri della capitale, alla scoperta delle diverse anime del Giappone, quella legata alle tradizioni di un tempo e quella votata al progresso e alla modernità, esplorare i placidi paesaggi del Monte Fuji e della Valle Owakudani – concedendosi anche una rilassante croceria sul Lago Ashi – e, infine, immergersi nella contemplativa calma dei parchi cittadini abitati da cervi di Nara e dei templi di Kyoto, con immancabile visita a Gion, il quartiere antico delle geishe.

Il segreto per rendere più celeri e confortevoli gli spostamenti lungo le tratte più importanti?

Spedire i bagagli ingombranti direttamente verso la destinazione finale, senza portarli con sé: in Giappone, questa modalità di viaggio rappresenta la norma e i servizi locali che si occupano del trasporto bagagli da e verso scali aeroportuali e stazioni ferroviarie garantiscono un servizio semplicemente impeccabile.

Vacanze brevi in Giappone: pro e contro

La cultura, la storia, la cucina, le usanze tradizionali e l'infinito ventaglio di espressioni artistiche – dall'ikebana ai manga, dallo shodo al cosplaying - rendono qualunque visita in Giappone una straordinaria occasione di contatto con un mondo dalle mille sorprese, oltre che un'esperienza personale di inestimabile valore, indipendentemente dalla durata del soggiorno.

In più, se si sceglie di trascorrere solo pochi giorni nel paese, magari visitandone le principali metropoli, è possibile combinare la permanenza in terra nipponica con quelle in altre affascinanti mete orientali, come la Malesia, oppure regalarsi una vacanza relax nei paradisi della Micronesia o della Nuova Caledonia.

D'altra parte, nel programmare il proprio soggiorno in Giappone occorre considerare la ragguardevole durata del volo aereo. Dato l'impegno del viaggio, conviene innegabilmente prolungare quanto più possibile il soggiorno, ove possibile: niente paura, le mete da visitare e le idee per trascorrere le giornate nelle grandi città giapponesi non mancheranno certo.

Visitare il Giappone in 10 (o più) giorni

Prolungando di soli 3 giorni la permanenza nel paese, è possibile raggiungere anche la prefettura di Hiroshima. La città, che dista oltre 360 km da Kyoto, può essere raggiunta in meno di due ore grazie ai treni veloci della Shinkansen.

Il centro cittadino, oggi rinato, ospita parchi, memoriali e musei dedicati alla tragica storia del luogo: sarà spontaneo provare il desiderio di fermarsi a riflettere di fronte alla testimonianza della forza e dello stoicismo del popolo giapponese.

Con un paio di giornate di permanenza nella città, si possono dedicare alcune ore ad una visita completa dello splendido Castello di Hiroshima, per poi scoprire anche l'incanto dei paesaggi nipponici, con un'escursione alla volta dell'Isola di Miyajima, con il celebre torii che emerge dalle acque.

Quanti giorni servono per visitare tutte le mete più belle del Giappone?

Per un tour completo del paese, occorrono dai 14 ai 16 giorni.

La capitale Tokyo, da sola, offre attrazioni, musei, negozi, palazzi monumentali ed interi quartieri per i quali vale la pena sostare per almeno 4-5 giornate.

Una delle giornate può essere dedicata ad una escursione verso Nikko, località a nord di Tokyo, nella prefettura di Tochigi, che ospita maestosi monumenti tradizionali immersi in una lussureggiante vegetazione, come l'affascinante Ponte sacro di Shinkyo.

Lasciata Tokyo, ci si spinge verso l'interno del paese, alla volta di antiche cittadine e piccoli villaggi rurali che conservano intatto il fascino del Giappone feudale: dalle viuzze del quartiere vecchio di Takayama, all'incanto di Shirakawago, fino a raggiungere la costa occidentale del paese, alla scoperta dei templi, delle pagode e del grande mercato di Kanazawa.

Oltre ad una visita approfondita di Kyoto e della cittadina di Nara, nel corso del tour è possibile esplorare anche il Monte Koya, raggiungendo infine la città di Osaka, altro imperdibile centro cittadino che unisce il fascino dei siti storici ad una ricchissima movida.

Pronti a partire per il Paese del Sol Levante? Contattate senza impegno Originaltour:
il nostro personale vi accompagnerà nella scelta del tour più adatto alle vostre esigenze.
La magia del Giappone è a portata di click!

Torna indietro