Tutto il Sabah ed il Sarawak

Tutta la bellezza del Borneo Malese in questo itinerarrio di 11 giorni dal Sarawak al Sabah, villaggi di nativi, fiumi misteriosi, grotte immense, foreste antiche di secoli, la montagna Kinabalu, flora e fauna tra le più variegate. un viaggio che vi resterà nel cuore grazie alla bellezza dei paesaggi, alla cordialità delle persone alla magia dei luoghi. 

1°giorno:  Kuching / City tour -  Arrivo all’aeroporto di Kuching, incontro con l’autista in lingua inglese e trasferimento in Hotel.  Nota:  check-in ore 14.00. L’Hotel potrebbe assegnare la camera prima di tale orario ma soltanto i base all’effettiva disponibilita’ della stessa. Pranzo libero. Alle ore 15.00 incontro con la guida e partenza alla scoperta di questa città esotica, capitale dello stato del Sarawak. Il tour inizierà con la visita di uno dei più importanti templi buddisti del centro cittadino a cui seguirà una visita all’ Urang Museum ricco di tradizioni del Sarawak per poi procedere attraverso il vecchio villaggio malese per scoprire la vera vita in stile "kampung". Rientro in città,  tour a piedi  partendo dalla Moschea di Kuching attraverso le vecchie stradine del centro con i loro tipici portici e piccole botteghe di artigiani locali. Si ammirerà la zona coloniale britannica con la Court House ed altri edifici nello stesso stile per poi  camminare lungo il fiume Sarawak e il Main Bazar dove si trovano anche vari negozi etnici e di lavora-zione di legni locali. Rientro a piedi al vicino Hotel e serata libera. Cena libera. Pernottamento a Kuching. 

2°giorno: Kuching / Batang Ai - Prima colazione. Nota: Si consiglia di provvedere ad uno zaino oppure un trolley con il necessario per 2 giorni di soggiorno a Batang Ai. In questo modo i bagagli piu’ ingombranti potranno essere lasciati presso il deposito dell’ Aiman Resort, presso il jetty sul lago. Incontro con la guida e partenza verso la giungla del Batang Ai. La prima sosta avverra’ al Centro di Conservazione degli Orang Utan di Semenggoh. In questa area di foresta, vive un numeroso gruppo di Orang Utan gia’ riabilitati per vivere nel loro habitat naturale e sarà interessante vederli spuntare direttamente dal folto della foresta. Si riprenderà la strada per giungere alla cittadina di Serian sede di un coloratissimo mercato locale. Procedendo lungo la sola strada Nazionale che percorre il Sarawak da ovest ad est, giungeremo al mercato di La-chau: non un vero paese ma un ‘avamposto’ dove la popolazione locale si reca per fare degli acquisti non avendo una vera e propria città nelle vicinanze. Pranzo libero in stile molto locale. Qui, volendo, si potranno acquistare dei doni da portare agli Ibans che vivono nelle Longhouse e che andremo a visitare il giorno successivo. Si procederà lungo strade più interne attorniate da coltivazioni di riso e piantagioni di pepe che si avrà la possibilità di visitare essendo queste una delle coltivazioni più importanti di tutte queste comunità. Il pepe del Sarawak e’ considerato uno dei migliori al mondo. Giunti al jetty del lago del Batang Ai, con la barca del Resort si attraverserà il lago in cir-ca 20 minuti per giungere all’Aiman Batang Ai Resort per il check-in delle camere. Serata libera con la possibilità di usufruire della bella piscina all’aperto.  Cena e pernottamento al Resort di Batang Ai 

3°giorno: Batang Ai / Escursione alla Longhouse degli Iban - Prima colazione in hotel. Incontro con  la guida nella Lobby per scendere al jetty del Resort ed avere l’esperienza di una risalita dei fiumi della giungla a bordo delle tipiche “perahu panjang” (barca lunga) guidate dagli stessi Iban. Si giungerà ad una di queste tipiche Longhouses che si trovano in diverse parti lungo i fiumi della zona e sono poche quelle che sono pronte ad ospitare i turisti. Le longhouses, o “Rumah Betang” in lingua originale, sono tradizionali abitazioni dei popoli nativi interamente realizzate in legno e corteccia di albero. La visita a questo villaggio, vi farà assaporare la calda accoglienza di queste popolazioni con anche una danza tipica locale di benvenuto che un una volta era riser-vata agli ospiti importanti ed ai guerrieri di rientro dalle battaglie. Infatti gli Iban, furono la popolazione indigena del Sarawak famosa in quanto anticamente, i loro antenati, conservavano i teschi dei nemici uccisi in battaglia, e che ancora ora tengono appesi davanti alle loro porte di casa, come trofeo della loro vittoria. Sarà interessante interagire con le diverse famiglie che abitano in questa casa lunga e vedere le loro abitudini di vita in comunità, anche se si parlano dialetti differenti. Pranzo semplice alla Longhouse in stile locale ma che darà la possibilità di assaggiare semplici ma gustose pietanze locali. Dopo il pranzo ci si immerge in un breve trekking per raggiungere la cima della collina che si trova alle spalle della Longhouse. Una persona della longhouse mostrerà piante e frutti che abitualmente si trovano sulle tavole di queste popolazioni, così come le tantissime erbe medicinali facili da trovare nella giungla. Rientro alla Longhouse per sperimentare la lunga cerbottana, usata un tempo per cacciare (blowpipe). Ritorno in barca e rientro al Resort nel pomeriggio. Cena e pernottamento al Resort di Batang Ai 

4°giorno: Batang Ai /  Kuching - Prima colazione al Resort.Incontro con la guida nella Lobby e partenza per il viaggio di ritorno a Kuching. Sosta per il pranzo libero lungo il tragitto nei pressi del parco di Ranchan, con le sue piccole cascate e i giardini rigogliosi. Nel pomeriggio arrivo a Kuching e nuovo check-in in Hotel. Serata libera. Cena libera. Pernottamento a Kuching

5°giorno: Kuching / Mulu Caves / Escursione alle grotte - Prima colazione in hotel. Al mattino incontro con il nostro autista parlante in lingua inglese e trasferimento in aeroporto per prendere il vo-lo per Mulu.
Arrivo al piccolo aeroporto di Mulu e breve trasferimento al vicino Resort e check-in nelle stanze. Pranzo libero al Resort. Il ‘Mulu National Park’ e' uno dei parchi più spettacolari della Malesia. Si tratta di una distesa di natura incontami-nata che offre l'opportunità di esplorare grotte, camminare su ponti sospesi e fare trekking. Tra le maggiori attra-zioni del parco troviamo i due massicci montuosi, uno di arenaria e l'altro calcareo, che si innalzano l'uno di fronte all'altro all'interno dei suoi confini.  Ore 14.00 incontro con la guida locale parlante lingua inglese e si inizierà un semplice trekking nel mezzo della bel-lissima giungla, percorso di poco più di 3 chilometri, che vi porterà agli ingressi delle grotte di Lang e Deer, che formano insieme il passaggio sotterraneo più vasto al mondo. All'interno si potrà ammirare millenarie stalattiti e stalagmiti, dalle forme e dimensioni più svariate. Al tramonto si potrà assistere alla spettacolare uscita dalle grot-te, di milioni di pipistrelli che si recano nella giungla circostante alla ricerca di cibo. Si rientrerà al resort verso il tramonto, camminando nella giungla tra suggestive atmosfere.  Cena e pernottamento alle Mulu Caves 

6°giorno: Mulu Caves / Escursione alle grotte -  Prima colazione in hotel. Ore 08.00 partenza, con la guida locale parlante in inglese, per un’escursione in barca. Si risalirà un fiume minore della giungla per vivere l’esperienza della visita di 2 diverse grotte: Grotta del Vento “Winds Caves” e della Grotta dell'Acqua Chiara “Clearwater Caves”. Camminando lungo passerelle di legno e gradini rocciosi si potrà ammirare un percorso d’acqua sotterraneo tra i più lunghi al mondo, scavato naturalmente, nei millenni, dalla potenza delle acque. Si tornerà verso Mulu per procedere all’esperienza di  camminare sul ponte sospeso (Canopy Walkway) in mezzo alla giungla, lungo ben 480 metri ed distante dal suolo 30 metri.  Pranzo libero e resto del pomeriggio in relax. Cena e pernottamento a Mulu Caves.

7°giorno: Mulu Caves / Kota Kinabalu - Prima colazione. Mattinata libera a disposizione per attività opzionali fino all’orario previsto per il trasferimento in aeroporto per il check-in del volo su Kota Kinabalu. Nel tardo pomeriggio arrivo all’aeroporto di Kota Kinabalu ed incontro con l’autista in lingua inglese per il trasfe-rimento all’Hotel in città. Cena libera e pernottamento a Kota Kinabalu 

8°giorno: Kota Kinabalu - Prima colazione. Mattina libera per esplorare autonomamente i mercati del centro di Kota Kinabalu, tutti raggiungibili a piedi dall’ Hotel. Questi mercati offrono prodotti locali ma anche artigianato come si può trovare presso il Mercato Filippino, la maggior parte si trovano sul Lungomare della città. Se il vostro soggiorno in città capiterà di Domenica, nella centralissima Gaya Street, non potrete mancare di visitare un mercato all’aperto, il piu’ antico di Kota Kinabalu, che si tramanda di generazioni da circa 100 anni. Pranzo libero. Ore 14.00 incontro con la guida nella Lobby dell’ hotel e partenza alla volta del fiume Klias, con il suo ecosistema di mangrovie e la giungla bassa dei fiumi.  In poco piu’ di due ore di viaggio, attraversando villaggi e piantagioni di palme da olio, si giungerà al fiume per avere una pausa caffe`, banane fritte e dolcetti locali, prima di partire con una barca motorizzata per la risalita di questo fiume alla ricerca delle scimmie nasiche, primati endemici del Bor-neo. L’escursione offre, inoltre, la possibilità di osservare uccelli, macachi e in alcuni casi bufali d’acqua. Al tramon-to rientro al Jetty per una cena in stile locale a buffet e al termine si riprenderà la barca per un piccolo giro sul fiu-me per assistere al meraviglioso spettacolo naturale di migliaia di lucciole che adornano le mangrovie come alberi di natale.  Al termine rientro a Kota Kinabalu con arrivo in tarda serata. Pernottamento a Kota Kinabalu

9°giorno: Kota Kinabalu / Mt. Kinabalu - Prima colazione in hotel. Ore 08.30 incontro con la guida in Hotel e partenza per la giornata dedicata alla visita del Monte Kinabalu, dichia-rato nel 2000 Patrimonio naturale dell’umanità da parte dell’UNESCO per la sua alta concentrazione di biodiversi-tà. Si risalirà la dorsale montuosa orientale del Monte Kinabalu fino a raggiungere il tipico Nabalu market, ottimo punto di osservazione della montagna, un grande blocco granitico e frastagliato alto ben 4,095 metri. Si proseguirà fino all’interno del Parco del Monte Kinabalu, per effettuare un facile percorso naturalistico che si snoda attraver-so la tipica vegetazione delle foreste basso-montane tropicali, dove si avrà modo di osservare le diverse specie di orchidee, ginger selvatici, muschi, felci, piante carnivore come le Nepenthes, piante medicinali, rattan e tante altre ancora: una biodiversità veramente unica. Ci si sposterà quindi sull’altro versante della montagna, scendendo ad un’altitudine di circa 600 mt, si raggiungerà’ l’area delle Poring Hot Spring, sorgenti naturali all`aperto, di acqua calda e fredda, costruite durante la seconda guerra mondiale dai Giapponesi durante la loro occupazione. La natura tropicale di quest’area e’ abbastanza diffe-rente da quella del primo versante: l’altezza degli alberi possono raggiungere i 60 mt e la vegetazione sembra do-minare il paesaggio! Pranzo in stile locale per poi ripartire una breve camminata facile, e raggiungere 4 brevi ponti sospesi (Canopy Walkay). Sulla strada del rientro in città, se fortunati, ci sarà una breve sosta per vedere la ‘Raf-flesia’, una pianta rara, endemica delle foresti pluviali, parassita, senza tronco, foglie o vere radici che può rag-giungere 1 metro di diametro e pesare anche fino a 11 Kg. La Rafflesia e` considerato il fiore ufficiale dello stato del Sabah in Malesia e la sua immagine e` presente anche sulle banconote locali. Nel tardo pomeriggio rientro a Kota Kinabalu e pernottamento.

10°giorno: Kota Kinabalu / Sandakan / Kinabantan River - La colazione pic nic sarà preparata dall'hotel e partenza  di primissimo mattino, incontro con un nostro autista parlante in lingua inglese e trasferimento per l’aeroporto di Kota Kinabalu e volo per Sandakan (volo non incluso). Arrivati a Sandakan incontro con la guida in italiano e proseguimento per Sepilok, visita del Centro di Conservazione dei Bornean Sun Bears, unico centro di conservazione e riabilitazione degli Orsi, dove e` possibile ammirare, a distanza ravvicinata, l’orso più piccolo esistente in natura.  Ci si sposterà sulla zona di fronte, dove si trova il Centro di Riabilitazione degli Orang Utan per cercare di ammirare questo mammifero che viene salvato dalla foresta perché trovato orfano oppure ferito. In questo centro gli Oranghi seguiranno un percorso di riabilitazione, lungo e accurato, per far si che possano raggiungere la loro indipendenza e quindi essere pronti per tornare a vivere nella giungla, loro habitat naturale. Dopo circa un’ora si partirà via terra e con circa 2 ore di viaggio si raggiungerà il magico fiume Kinabatangan, secondo fiume piu’ lungo del Borneo. Con una semplice imbarcazione si attraverserà il fiume per raggiungere il  Lodge, prospiciente il fiume. Sistemazione nelle camere. Pranzo al Lodge. Nel pomeriggio si partirà con una barca motorizzata per cercare di avvistare la fauna locale che ha un’alta concentrazione in questa area: oranghi, scimmie nasiche, macachi, varani, serpenti, diverse specie di buceri, martin pescatori, aquile, sono le componenti faunistiche più facilmente osservabili. Se fortunati si potranno osservare anche coccodrilli ed elefanti pigmei, razza tipica del Borneo. Rientro al lodge e cena. In serata, su richiesta, e’ possible effettuare un’escursione notturna (facoltativa). Pernottamento al Lodge di Sukau

11°giorno: Fiume Kinabatangan / Sandakan -  Sveglia di buon mattino, quando ancora la foresta circostante e’ ammantata di nebbia, per visitare uno degli Ox Bow Lake. E’ questo l’orario del risveglio della natura ed e’ facile osservare diverse scimmie e soprattutto tanti uccelli che si aggirano lungo le sponde del fiume. 
Rientro al lodge per la colazione e partenza sempre via terra per fare ritorno all’aeroporto di Sandakan con arrivo previsto intorno alle ore 12.00. Pomeriggio libero. Da questo giorno in poi è possibile estendere il viaggio con un soggiorno mare. Noi consigliamo di recarsi a Lankayan, un vero gioiello nel mare di Sulu!. In questo caso si rende necessaria una notte a Sandakan e la mattina successiva recarsi in barca a Lankayan. 

Torna indietro